Bussola

Assistenza tecnica

07 Ottobre 2015 |

Sommario

Obbligatorietà dell'assistenza tecnica | Rappresentanza diretta in giudizio | Assistenza tecnica per le Agenzie fiscali e gli Enti locali | Assistenza tecnica gratuita | Ambito applicativo dell'assistenza tecnica | Conferimento dell'incarico al difensore | Poteri esercitabili dal difensore | Compenso del difensore | Riferimenti |

 

L'art. 12 del D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546 sancisce l'obbligatorietà dell'assistenza tecnica nel giudizio tributario; difatti ad eccezione dell'Ufficio delle Agenzie fiscali o dell'Ente locale nei cui confronti è stato proposto ricorso, sono obbligati alla nomina di un difensore abilitato i seguenti soggetti: le parti private, siano esse persone fisiche o giuridiche, nella qualità di ricorrenti o di resistenti; l'ente locale ricorrente; l'Agente della riscossione (ai sensi dell'art. 10 del citato decreto legislativo); l'intervenuto; il chiamato in giudizio, anche quando lo stesso sia un Ente pubblico.   D.Lgs. 24 settembre 2015, n. 156
“Misure per la revisione della disciplina degli interpelli e del contenzioso tributario” La nuova riforma riscrive l'art. 12 ampliando la platea delle parti del processo tributario che non hanno l'obbligo di conferire incarico ad un difensore abilitato, oltre agli enti impositori anche agli agenti della riscossione e i soggetti privati, iscritti nell'albo di cui all'art. 53 del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446, abilitati ad effettuare attività di liquidazione ed accertamento dei tributi e quelle di riscossione dei tributi e di altre entrate delle province e dei comuni, che possono stare in giudizio tramite i dipendenti che ne hanno la ra...

Leggi dopo