Bussola

Anatocismo bancario

05 Ottobre 2016 |

Sommario

Inquadramento | Anatocismo bancario | Primi tentativi di aggiornamento della disciplina: il D.Lgs. 4 agosto 1999 n. 342 | La Delibera CICR 9 febbraio 2000 | Anatocismo bancario e prescrizione | L. 27 dicembre 2013, n. 147 | Anatocismo e contenzioso | Proposta di delibera della Banca d'Italia al Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio (CICR) | “Decreto banche”: modifiche all'art. 120 TUB | Riferimenti |

 

L’anatocismo è la situazione nella quale gli interessi maturano non - come vuole la regola generale - sul solo capitale dovuto, ma anche sugli interessi precedentemente maturati. L'art. 1283 c.c. vieta l'anatocismo per ogni rapporto, non solo per quelli bancari. Gli interessi possono maturare su altri interessi, salvo usi contrari, solo dal giorno della domanda giudiziale o come conseguenza di un accordo successivo alla scadenza di tali interessi, e purché si tratti di interessi dovuti per almeno sei mesi. In mancanza dell’accordo o della domanda, ad esempio in un rapporto di conto corrente bancario che prosegue senza problemi, gli interessi vanno calcolati solo sul capitale scaduto.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento