Bussola

Anagrafe tributaria

Sommario

Inquadramento | Iscrizione – Il codice fiscale | Comunicazioni all'anagrafe tributaria | I questionari | Le sanzioni | Riferimenti |

 

  Profili storici Dopo la riforma del sistema tributario da parte del ministro Visentini nei primi anni settanta il numero dei contribuenti è passato da quattro a venticinque milioni. Ovviamente ciò ha comportato un aggravio in termini di elaborazione dei dati fiscali con la conseguenza di dover istituire, per legge, un sistema informativo fiscale in grado di supportare l'amministrazione finanziaria nei processi di elaborazione ed accertamento dei dati fiscali dei contribuenti italiani. Viene pertanto implementata l'Anagrafe Tributaria affidando il compito alla SOGEI (azienda a controllo pubblico). Nel 1976 vengono rilasciati i codici fiscali e le partite IVA con i quali cittadini ed imprese vengono riconosciuti dall'anagrafe tributaria. Il conseguente sviluppo dei meccanismi di elaborazione ha portato ad uno sviluppo dei Centri Elaborazione Dati dell'amministrazione finanziaria potenziando l'infrastruttura di rete al fine di fornire alle sedi periferiche della Amministrazione Finanziaria e della Guardia di Finanza i dati di tutti i contribuenti. Ad oggi il sistema informativo dell'Anagrafe Tributaria è stato esteso nell'ottica di fornire al cittadino un sistema dallo stesso fruibile per una maggiore interconnessione e collaborazione tra cittadini e Amministrazioni dello stato...

Leggi dopo