Quesiti Operativi

Validità della notifica della sentenza effettuata in “mani proprie” anziché presso il procuratore

 

Nella controversia avente ad oggetto l’impugnazione dell’avviso di accertamento che mi è stato notificato dall’Amministrazione Finanziaria per il recupero di costi asseritamente indeducibili, ho eletto domicilio presso il mio difensore. Risultato soccombente in primo grado, proponevo appello, all’esito del quale risultavo vittorioso. L’Amministrazione Finanziaria notificava la sentenza di seconde cure a me personalmente, anziché al domicilio eletto (lo studio del mio difensore). In tal caso la notifica può ritenersi valida ai fini della decorrenza del termine breve (sessanta giorni) per ricorrere in Cassazione?

Leggi dopo