News

In tilt i pagamenti tramite bonifico bancario delle Dogane

12 Gennaio 2017 |

Agenzia delle Dogane, Comunicazione 11 gennaio 2017

Dogane

Tramite un breve comunicato diffuso ieri, l’Amministrazione doganale ha fatto sapere che per i movimenti (A93) del 2016 con scadenza nel 2017 il sistema, in fase di prenotazione del pagamento tramite bonifico bancario o postale, ha erroneamente calcolato gli interessi, calcolandoli invece correttamente in fase di quietanzamento. Da qui una serie di errori a cascata che costringeranno gli operatori economici a ripetere le operazioni di prenotazione. L’errore, infatti, ha determinato il mancato quietanzamento di talune A93 (importi da pagare a seguito di operazione di sdoganamento) per importo insufficiente e la contemporanea generazione di un credito (D4) pari alla differenza tra l’importo cumulativo effettivamente quietanzato e quello prenotato.

 

Come già accennato, per risolvere la situazione, ovvero per consentire il quietanzamento automatico di tali A93, gli operatori economici, secondo quanto indicato nella comunicazione delle Dogane, dovranno:

  • effettuare nuovamente la prenotazione di versamento per i movimenti non quietanzati;
  • versare tramite bonifico l’importo indicato nella nuova prenotazione.

 

“Nel caso in cui l’importo comunicato dal sistema con la nuova prenotazione – precisano le Dogane - risulti pari a zero o negativo (circostanza che si potrebbe verificare in caso di ulteriori pregressi crediti D4) non potrà essere effettuato il quietanzamento automatico e quindi gli operatori economici dovranno inviare la prenotazione rilasciata dal sistema alla casella di posta elettronica dogane.pagamentionline@agenziadogane.it onde effettuare la riconciliazione manuale. Gli uffici non applicheranno sanzioni e/o interessi per i movimenti in parola”.

Leggi dopo