News

In Gazzetta il Regolamento del fondo di garanzia

Con deliberazione avvenuta il 20 febbraio 2015 il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica ha approvato il Regolamento recante disposizioni operative del Fondo di garanzia per le agevolazioni in favore di imprese miste operanti in Paesi in via di sviluppo, pubblicata successivamente in G.U. n. 133 del 18 maggio.

Il Regolamento reca disposizioni inerenti alle operazioni sul Fondo di rotazione di cui all’art. 27 L. n. 125/2014, finalizzate in particolare:

  • alla partecipazione di imprese italiane al capitale di rischio di nuove imprese miste;
  • all'aumento di capitale in imprese miste sottoscritto da imprese italiane e finalizzato alla riabilitazione e/o all'ampliamento di imprese preesistenti.

In pratica l’obiettivo del Fondo di garanzia è concedere crediti agevolati a investitori pubblici o privati, affinché finanzino imprese miste da realizzarsi in Paesi in via di sviluppo (PVS). L'investimento potrà essere effettuato in svariati ambiti, tra cui (per citarne alcuni) industriaagricoltura, allevamentopesca, artigianato, servizi locali di pubblico interesse nei settori dell'energia, delle comunicazioni, dell'acqua, dei trasporti e dei rifiuti, etc.

Alla data di presentazione della domanda i soggetti beneficiari, oltre a dover essere iscritti nel Registro delle Imprese, competente sul territorio nazionale, dovranno essere attivi da almeno tre anni nello stesso settore di attività dell'impresa mista e possederne almeno il 20% del capitale sociale.

Leggi dopo