News

Dal CdM arriva il via libera per la Legge di Bilancio 2021

 

Il 16 novembre 2020 si è riunito a Palazzo Chigi il Consiglio dei Ministri, il quale ha approvato definitivamente il disegno di legge recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023”.

 

A seguito dell’approvazione del primo disegno di legge del 18 ottobre 2020, il provvedimento attuale mantiene invariato l’impianto complessivo dal punto di vista finanziario ed interviene profondamente mediante misure trasversali ai fini della crescita nell’ambito di un contesto economico complesso come quello attuale.

Tra le altre cose, il testo del disegno della Legge di Bilancio 2021 prevede misure tese al rilancio delle imprese e al rafforzamento degli enti non commerciali; misure volte al sostegno per le famiglie e per i lavoratori; interventi per l’implementazione delle politiche sociali; misure di settore incidenti sul profilo sanitario, scolastico, universitario e di ricerca, culturale, di sicurezza, di informazione, di innovazione e dei trasporti.

 

Inoltre si evidenzia l'introduzione di nuove regole per la disciplina del credito d’imposta per i beni strumentali nuovi. La nuova versione del credito d’imposta è valida per gli investimenti effettuati a partire dal 16 novembre 2020 e resteranno in vigore fino alla fine del 2022, con possibile estensione fino al 30 giugno 2023 se entro il 31 dicembre 2022 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti di almeno il 20% del costo di acquisizione.

 

Il testo approvato dall’esecutivo è atteso ora in Parlamento.

 

 

 

Fonte: Diritto e Giustizia

Leggi dopo