News

Dal 15 luglio il PTT è attivo su tutto il territorio nazionale

 

Da sabato 15 luglio 2017 tutta Italia è coperta dal PTT, il Processo Tributario Telematico. Infatti, con l’estensione delle procedure informatiche del contenzioso nelle Commissioni tributarie presenti nelle Regioni delle Marche, Valle d’Aosta, province autonome di Trento e Bolzano, il Processo Tributario Telematico (PTT) è diventato attivo su tutto il territorio nazionale.

Si è trattato di un’attivazione avvenuta a scaglioni:

  • il 1° dicembre 2015 è stato attivato nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni Toscana e Umbria;
  • il 15 ottobre 2016 è stato attivato nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni Abruzzo e Molise;
  • il 15 novembre 2016 è stato attivato nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni Liguria e Piemonte;
  • Il 15 dicembre 2016 è stato attivato nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni Emilia-Romagna e Veneto
  • il 15 febbraio 2017 è stato attivato nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni Basilicata, Campania e Puglia;
  • il 15 aprile 2017 è stato attivato nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni Friuli-Venezia Giulia, Lazio e Lombardia;
  • il 15 giugno 2017 è stato attivato nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni Calabria, Sardegna e Sicilia;  
  • il 15 luglio 2017, infine, è stato attivato nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni Marche e Val D'Aosta e le Province autonome di Trento e Bolzano.

 

Dunque, grazie al portale dedicato www.giustiziatributaria.gov.it, sarà possibile accedere al sistema informativo della Giustizia Tributaria (S.I.Gi.T. - PTT) per il deposito telematico degli atti e documenti processuali già notificati alla controparte. Con questo sistema, i giudici tributari, i contribuenti, i professionisti e gli Enti impositori potranno, inoltre, consultare da casa o dai propri uffici il fascicolo processuale contenente tutti gli atti e documenti del contenzioso a cui sono interessati. 

Leggi dopo