News

Bilancio positivo e lineare per le Entrate tributarie del 2018

 

Nel 2018 l’andamento delle entrate tributarie è stato positivo e lineare: il gettito è stato pari a 463.296 milioni di euro con un aumento di 7.652 milioni di euro (+1,7%) rispetto all’anno precedente, senza disomogeneità determinate da entrate tributarie una-tantum, come le entrate derivanti dalla Voluntary disclosure che hanno influenzato il gettito nel biennio 2016/2017. I dati sono fotografati nel Bollettino pubblicato ieri dal Dipartimento delle Finanze.

 

Le imposte dirette hanno raggiunto quota 247.631 milioni di euro, con una crescita tendenziale di 2.011 milioni di euro (+0,8%) sostenute, in particolare, dalla dinamica delle ritenute IRPEF da lavoro dipendente e da pensione con un incremento complessivo di 5.537 milioni di euro (+3,8%). 

Le imposte indirette ammontano a 215.665 milioni di euro, con una crescita tendenziale di 5.641 milioni di euro (+2,7%). Alla dinamica favorevole ha contribuito principalmente il gettito dell’IVA (+3.859 milioni di euro, +3,0%) nella componente di prelievo sugli scambi interni +3.018 milioni di euro. L’IVA versata sulle importazioni di oli minerali rappresenta oltre il 30 % del gettito totale.

Diminuiscono, invece, le entrate tributarie erariali derivanti dall’attività di accertamento e controllo che si sono attestate a 12.182 milioni di euro (-734 milioni di euro, -5,7%) di cui: 6.170 milioni di euro (-1.060 milioni di euro, -14,7%) sono affluiti dai ruoli relativi alle imposte dirette e 6.012 milioni di euro (+327 milioni di euro, +5,7%) da quelli delle imposte indirette. Il risultato negativo si concentra nel periodo agosto-dicembre che è stato condizionato dalle consistenti entrate, affluite nell’anno 2017, derivanti dalla “rottamazione delle cartelle esattoriali”.

 

Sempre nella giornata di ieri, il Dipartimento ha, altresì, pubblicato le entrate tributarie relative a gennaio 2019: queste ammontano a 36.547 milioni di euro, segnando un incremento di 955 milioni di euro rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (+2,7%). Al risultato contribuiscono sia le imposte dirette, che aumentano dello 0,8%, sia le imposte indirette (+4,6%).

Leggi dopo