Giurisprudenza commentata

Validi gli atti dell’Agenzia delle Entrate sottoscritti dai dirigenti “decaduti”

24 Novembre 2015 |

Cass. civ., sez. trib., 9 novembre 2015, n. 22810

Avviso di accertamento

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

In ordine agli avvisi di accertamento, l’art. 42, D.P.R. n. 600/1973, impone sotto pena di nullità che l'atto sia sottoscritto dal "capo dell'ufficio" o "da altro impiegato della carriera direttiva da lui delegato", senza richiedere che il capo dell'ufficio o il funzionario delegato abbia a rivestire anche una qualifica dirigenziale.

Leggi dopo