Giurisprudenza commentata

Royalties: daziabilità condizionata al requisito del controllo

13 Luglio 2018 |

Cass. civ.

Dogane

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Ai fini della determinazione del valore doganale di prodotti fabbricati in base a modelli e con marchi oggetto di contratto di licenza che siano importati dalla licenziataria, il corrispettivo delle royalties va aggiunto al valore di transazione qualora il titolare dei diritti immateriali sia dotato di poteri di controllo sulla scelta del produttore e sulla sua attività e sia il destinatario dei corrispettivi dei diritti di licenza. È questo il principio di diritto con cui la Corte di Cassazione, con la sentenza 6 aprile 2018, n. 8473, forma il primo orientamento di legittimità sul punto. Ponendosi in linea di continuità con quanto espresso dalla Corte di Giustizia nella causa C-173/15, la Suprema Corte offre per la prima volta la propria interpretazione circa la controversa nozione di controllo e la sua rilevanza ai fini della daziabilità delle royalties e, pur pronunciandosi sulla normativa previgente, traccia una linea d'indirizzo valevole anche nella vigenza del nuovo Codice doganale dell'Unione.

Leggi dopo