Giurisprudenza commentata

L'Ente impositore può contestare la veridicità del bilancio senza che ne sia accertata la falsità in sede penale o civile

31 Ottobre 2018 |

Cass. civ. sez. trib.

Bilancio d’esercizio

Sommario

Massima | Il caso | La questione | La soluzione giuridica | Osservazioni |

 

Ritenuto che il bilancio di una società non fa fede fino a querela di falso, è consentito all'Ente impositore contestarne la correttezza e veridicità, senza che ne sia previamente accertata la falsità in sede penale o civile, tramite il procedimento della querela di falso di cui agli artt. 221 ss. c.p.c.

Leggi dopo