Giurisprudenza commentata

L'abrogazione di una norma di interpretazione autentica non ha effetto retroattivo

06 Aprile 2020 |

Corte cost.,

Statuto del contribuente

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

È infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 10, commi 6 e 7, D.L. n. 113/2016, sollevata, in riferimento agli artt. 3 e 53 Cost., dalla CTP Roma: i due commi, rispettivamente abrogando la norma, entrata in vigore dal 15 agosto 2015, che interpretava la disposizione concernente la soggettività passiva della tassa automobilistica, individuandola esclusivamente in capo all'utilizzatore del veicolo concesso in locazione finanziaria, e introducendo contestualmente analoga previsione...

Leggi dopo