Giurisprudenza commentata

La formale conoscenza di una attività accertativa costituisce causa ostativa in materia di scudo fiscale

18 Novembre 2020 |

Cass. Civ. sez. trib.

Scudo fiscale

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Non può essere invocata l'adesione allo scudo fiscale nelle ipotesi in cui, al momento della presentazione della dichiarazione riservata in materia di monitoraggio fiscale, di cui all'art. 13-bis D.L. 78/2009, il contribuente abbia “formale conoscenza” di un'attività accertativa, derivante dalla contestazione della natura “fittizia” della residenza fiscale estera. La conoscenza di una indagine fiscale, in qualunque modo verificatasi, deve ritenersi condizione ostativa all'applicazione dei benefici derivanti dallo scudo fiscale-ter, con la conseguenza che la dichiarazione riservata non preclude l'esercizio della potestà impositiva.

Leggi dopo