Giurisprudenza commentata

La clausola del beneficiario effettivo si riverbera anche in assenza di specifica menzione nella Convenzione bilaterale

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

La clausola del beneficiario effettivo si qualifica come norma generale anti-abuso volta a contrastare fenomeni di interposizione fittizia di un soggetto terzo tra l'erogante dei redditi e l'effettivo beneficiario degli stessi, al solo scopo di trarne indebiti vantaggi fiscali. Il principio trova applicazione anche in assenza di una specifica disposizione pattizia tra gli Stati contraenti.

Leggi dopo