Giurisprudenza commentata

L’astratta configurabilità del reato è sufficiente a legittimare il raddoppio dei termini

12 Novembre 2015 |

Cass. civ., sez. trib.

Avviso di accertamento

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Ai fini del raddoppio dei termini di decadenza per l’accertamento è sufficiente l'astratta configurabilità di un'ipotesi di reato. Per l'applicabilità di tale proroga non rileva né l’esercizio dell’azione penale da parte del p.m., ex art. 405 c.p.p., né la successiva emanazione di una sentenza di condanna o di assoluzione da parte del Giudice penale.

Leggi dopo