Giurisprudenza commentata

Il sequestro di un bene in leasing deve essere contestato dal concedente

15 Marzo 2018 |

Cass. pen., sez. III

Misure cautelari

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Il sequestro preventivo disposto dal tribunale competente può, di fatto, avere ad oggetto i beni utilizzati dall'amministratore di società - indagato per reati fiscali - in forza di contratti di leasing. I beni detenuti in leasing, infatti, in linea generale, non possono essere sottoposti a sequestro preventivo finalizzato alla confisca. Tuttavia, se ciò avviene, il soggetto legittimato a sostenere l'insequestrabilità del bene in questione è il concedente e non, invece, l'utilizzatore.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >