Giurisprudenza commentata

I termini per la rettifica pro contribuente della dichiarazione

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Con l’ordinanza del 3 novembre 2015, n. 22443, la Corte di Cassazione ha riaffermato la possibilità di presentare una dichiarazione integrativa a favore del contribuente entro i termini per effettuare l’accertamento (quindi, entro i quattro anni successivi a quello di presentazione della dichiarazione originaria) e non entro il termine annuale, come sostenuto dall’Agenzia delle Entrate. Tale ordinanza si allinea a quanto già sancito da altre pronunce della Corte (cfr. Cass. civ. 27 febbraio 2015, n. 4049, id. 1° aprile 2015, n. 6665), che hanno stabilito che il termine di un anno si applichi solo nel caso in cui dalla nuova dichiarazione emerga un credito da utilizzare in compensazione.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >