Focus

Le operazioni di finanziamento devono essere escluse dal calcolo del pro-rata IVA

05 Febbraio 2018 | , IVA

Sommario

Pro-rata IVA. Disciplina nazionale | Pro-rata IVA. Criticità | Il caso: Corte di Cassazione n. 23811/2017 | La risposta della Corte di Cassazione | In conclusione |

 

La disciplina nazionale sulla detrazione, contenuta negli artt. dal 19 al 19-ter del d.P.R. n. 633/1972, stabilisce quale principio generale, il diritto alla detrazione dell'IVA assolta in relazione agli acquisti di beni e servizi inerenti l'attività svolta. Con riferimento alle citate disposizioni, frequentemente sorgono dubbi interpretativi circa l'individuazione dei criteri di detrazione applicabili laddove un soggetto passivo IVA, che normalmente svolge attività con IVA detraibile, realizzi anche operazioni esenti. L'articolo propone, alla luce dei chiarimenti forniti della giurisprudenza di legittimità, una disamina sulle modalità di calcolo della percentuale di detraibilità IVA ove si effettuino, contestualmente, operazioni imponibili ed esenti.

Leggi dopo