Focus

Esenzione IMU enti ecclesiastici: privilegio o diritto accordato per un fine di particolare rilevanza sociale?

Sommario

Le norme concordatarie e le agevolazioni fiscali | Il regime delle esenzioni dall’imposta nell'ordinamento italiano alla luce del D.Lgs. n. 504/1992 e della L. n. 222/1985 | L’esenzione dall’imposta dei fabbricati pertinenziali ai luoghi di culto | La questione dello scopo non commerciale delle attività dell’ente ecclesiastico ai fini dell'esenzione dall’imposta | In conclusione |

 

L'articolo propone, in materia di imposta municipale propria (IMU) per gli immobili di proprietà della Chiesa, una disamina degli aspetti normativi e della concreta applicazione dell'esenzione dall'imposta per particolari tipologie di fabbricati e delle loro pertinenze destinati all'esercizio di attività quali, ad esempio, quelle di religione o di culto e quelle aventi particolare rilevanza sociale, evidenziando, anche mediante un rapido confronto con la giurisprudenza di merito più recente, le possibili criticità interpretative scaturenti dalla concreta applicazione delle norme che regolano l’esenzione.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >