Casi e sentenze di merito

Sindacabilità di un contratto di appalto privato

Sulla sindacabilità di un contratto di appalto privato da parte del giudice tributario devono confermarsi le argomentazioni sulla sindacabilità dell’atto paritetico dell’ammistrazione, con l’applicazione dell’art. 2, co. 3 del D.lgs. n. 546/1992, come modificato dall’art. 12 della Legge n. 448/2001.

Essendo di dubbia applicazione l’art. 10 ultimo comma della legge n. 212/2000, poiché, nello specifico non vi è una violazione principale di norme tributarie, ma essenzialmente civilistiche.

 

In ogni caso, l’art. 2 co. 3 del D.Lgs. n. 546/1992, non è incompatibile con l’art. 10 legge n. 212/2000, poiché, la nullità del contratto, dichiarata dal giudice tributario in via pregiudiziale incidentale, non ha effetto erga omnes, ma è relativa, perchè, è limitata al caso deciso.

 

Leggi dopo