Casi e sentenze

Non è attività qualificata dal carattere commerciale il prestito dell’opera per l’esposizione nei musei

 

L’acquisto di un’importante opera d’arte vent'anni prima della sua alienazione, senza che fra acquisto e vendita si siano frapposti atti volti alla commercializzazione o alla valorizzazione dell'opera (non rientrando in quest’ipotesi l'esposizione del dipinto alle mostre) si risolve in un unico atto traslativo del diritto a titolo oneroso e non rientra nella nozione di “attività qualificata dal carattere commerciale tassabile ai sensi dell'art. 67, comma 1, lett i), del TUIR.

Leggi dopo