Homepage

News News

Compravendita terreno: complesso periziato e valore della quota del contribuente per il calcolo della plusvalenza

15 Dicembre 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

Terreni

Ai fini del calcolo della plusvalenza per la compravendita di un terreno, è necessario un confronto tra l’intero complesso periziato ed il valore della quota del contribuente. Questo quanto affermato dalla Cassazione.

Leggi dopo
Focus Focus

Agevolazione per le operazioni di finanziamento a medio/lungo termine delle banche: estese agli intermediari finanziari

15 Dicembre 2017 | di Nicola Mario Condemi

Corte Costituzionale

Imposte dirette

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 242/2017, ha accolto la questione di legittimità costituzionale dell’art. 15, primo comma, d.P.R. n. 601/1973 – nella versione applicabile ratione temporis – sollevata dalla Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, in riferimento agli artt. 3 e 41 Cost. La disposizione censurata esenta dalle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e dalle tasse sulle concessioni governative le operazioni relative ai finanziamenti a medio e lungo termine effettuate da «aziende e istituti di credito e da loro sezioni o gestioni».

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Enti no profit

15 Dicembre 2017 | di Pierpaolo Ceroli

Con la locuzione “no profit” si intendono indicare enti ed organizzazioni caratterizzate dall’assenza di fini di lucro costituite con fini altruistici rivolti ad attività socialmente utili in diversi settori quali:culturale;ricerca;studio;assistenziale;sanitario;ambientale.Tali soggetti si caratterizzano quindi per:perseguimento di finalità socialmente rilevanti e di pubblica utilità;assenza di finalità lucrative e di distribuzione di utili;natura privatistica;impiego di tutte le risorse per il raggiungimento dello scopo cui sono costituite.Gli scopi sopra descritti possono essere perseguiti tramite la costituzione di diverse forme giuridiche quali, ad esempio:associazioni;fondazioni;comitati;enti pubblici;società cooperative.In particolare sono previste importanti agevolazioni fiscali per gli enti non commerciali che  prevedono determinate clausole nello statuto. A seguito della Legge 23 dicembre 2014, n. 190, pubblicata in G. U. il 29.12.2014 (legge di stabilità 2015) sono venute meno le agevolazioni che erano state previste per gli enti non commerciali che prevedevano determinate clausole nello statuto. La nuova previsione normativa ha infatti aumentando la base imponibile dal 5% al 77,74% comportando una tassazione spropositata per questo tipo di ente che si vedrà completamente erosa dal fisco la quota che precedentemente poteva destinare alle proprie attività istituzionali per le quali erano stati costituiti.  Recentemente la disciplina degli enti no profit ha subito una modifica complessiva con l’introduzione del Codice del Terzo settore (D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117), in vigore dal 3 agosto 2017, composto da 104 articoli. Infatti, con l’obiettivo del legislatore di sostenere l'autonoma iniziativa dei cittadini che concorrono, anche in forma associata, a perseguire il bene comune, ad elevare i livelli di cittadinanza attiva, di coesione e protezione sociale, favorendo la partecipazione, l'inclusione e il pieno sviluppo della persona, il predetto Codice provvede al riordino e alla revisione organica della disciplina vigente in materia di enti del Terzo settore. Condizione necessaria per essere considerato un Ente del terzo settore (Ets) è quella di essere scritto al Registro unico nazionale del Terzo settore istituito dall’art. 45 del Codice e disciplinato dal Titolo VI del medesimo (che andrà a sostituire i diversi elenchi e registri istituiti negli ultimi decenni. Tale Registro non sarà subito operativo, infatti, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha 12 mesi per stabilire le regole generali e le Regioni avranno, successivamente, 6 mesi per renderlo operativo.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Erogazioni liberali

15 Dicembre 2017 | di Sonia Pucci

Le erogazioni liberali sono somme o beni concessi da un donatore ad un ente senza richiedere alcuna controprestazione. Esse rappresentano una tipologia di sostentamento cruciale per gli enti che non hanno scopo di lucro (cd. no profit), come ad esempio le ONLUS.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Il giudice deve valutare la legittimità di un provvedimento amministrativo da applicare

15 Dicembre 2017 | di La Redazione

CTR Trieste

Abitazione

Qualora il giudice debba fare applicazione di un provvedimento amministrativo, deve preliminarmente esaminarne e valutarne la legittimità. Nella fattispecie...

Leggi dopo
News News

Assistenza tecnica in appello mancante? Non vale la reiterazione "ab initio"

14 Dicembre 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. un.

Assistenza tecnica

L'ordine impartito dal Giudice al contribuente, nel giudizio di primo grado, di munirsi di assistenza tecnica – nel caso in cui il contribuente non si sia avvalso dell'assistenza di un difensore abilitato per proporre l'impugnazione dell'atto impositivo – ancorché astrattamente ammissibile anche in grado di appello, non deve essere reiterata, con conseguente inammissibilità dell'appello per la mancanza di "ius postulandi".

Leggi dopo
News News

Danno da mancato rimborso IVA: nessun risarcimento in mancanza di prove

14 Dicembre 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. III, 7 dicembre 2017, n. 29335

IVA

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 29335/2017, ha ricordato che non è previsto nessun risarcimento per il contribuente al quale viene illegittimamente rifiutato il rimborso IVA, qualora egli non provi i danni subìti.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

L’assenza di democraticità e la prestazioni di servizi in forma abituale denotano il carattere commerciale di una ASD

14 Dicembre 2017 | di La Redazione

CTR Toscana

Società di persone

La presenza di diverse tipologie di abbonamenti (annuali, semestrali, trimestrali, settimanali), l’offerta di massaggi e la disponibilità del solarium, la possibilità di ottenere sconti da parte dei clienti...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Processo tributario telematico (PTT). Digitale o cartaceo? L'alternativa che condiziona le parti

14 Dicembre 2017 | di Domenico Chindemi

CTP Reggio Emilia

Processo telematico

Nel processo tributario il sistema si ricostruisce nel senso che se il ricorso è introdotto tramite PEC la costituzione in giudizio del ricorrente e della parte resistente debba avvenire in modo telematico, cioè tramite il sistema Si.Gi.t., mentre nel caso in cui il ricorso sia stato introdotto in modo "cartaceo", cioè con deposito presso la controparte od invio tramite posta alla stessa, anche la costituzione in giudizio del ricorrente e della parte resistente debba avvenire in modo cartaceo.

Leggi dopo
News News

No all'obbligo di contraddittorio preventivo per i tributi “non armonizzati”

13 Dicembre 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 5 dicembre 2017 n. 29034

Contraddittorio

Accolto dalla Cassazione il ricorso dell’Agenzia delle Entrate, con l’ordinanza n. 29034/2017. L’Amministrazione finanziaria non ha alcun obbligo di contraddittorio endoprocedimentale per i tributi “non armonizzati”.

Leggi dopo

Pagine