Homepage

Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

L’inesistenza della notifica del preavviso di ipoteca rende nulla l’iscrizione ipotecaria

25 Maggio 2018 | di La Redazione

CTP Potenza

Ipoteca

È nulla (inesistente) la notifica del preavviso di iscrizione ipotecaria di cui all’art. 77, comma 2-bis, del d.P.R. n. 602/1973, qualora risulti l’assoluta incertezza della identità della persona fisica alla quale è stato consegnato il plico...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Il ne bis in idem al vaglio della CGUE: quando la normativa nazionale può limitare il principio unionale

25 Maggio 2018 | di Stefano Loconte

CGUE, Grande Sezione

Sanzioni

La normativa nazionale che permette di celebrare un procedimento volto ad irrogare una sanzione amministrativa pecuniaria avente natura “penale” o di avviare procedimenti penali viola il principio del ne bis in idem quando nei confronti della medesima persona o sia già stata pronunciata una sentenza penale definitiva o sia stata irrogata una sanzione amministrativa avente natura penale, avente ad oggetto i medesimi fatti, nei limiti in cui siffatta normativa sia idonea a reprimere il reato in maniera efficace proporzionata e dissuasiva.

Leggi dopo
News News

Transfer pricing: in G.U. le linee guida

24 Maggio 2018 | di La Redazione

Interessi

È di ieri la pubblicazione in G.U. del Decreto MEF che definisce la nuova disciplina del transfer pricing, in applicazione del principio di libera concorrenza come da previsioni della Manovra correttiva 2017.

Leggi dopo
News News

Possibilità di estendere al fallimento l'operatività del giudicato tributario favorevole

24 Maggio 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. I, 23 maggio 2018, n. 12854

Cosa giudicata

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 12854, depositata ieri, afferma che in caso di inerzia degli organi preposti al fallimento, il contribuente dichiarato fallito conserva la legittimazione a impugnare l’atto impositivo e/o a proseguire il processo tributario già instaurato. Il curatore potrà avvalersi del giudicato tributario favorevole del fallito.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Contributi consortili: la prova dell’insussistenza del beneficio grava sul contribuente

24 Maggio 2018 | di La Redazione

CTR Lombardia

Consorzi e società consortili

In tema di contributi consortili per il mantenimento di opere di bonifica e pulizia idraulica dei terreni, grava sul contribuente, il cui fondo sia inserito in un piano di classifica del quale non sia contestata la legittimità e che impugni la cartella esattoriale...

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

La provenienza dei versamenti contestati rende illegittimo l’accertamento analitico-induttivo

23 Maggio 2018 | di La Redazione

CTR Sardegna

Accertamento analitico

È illegittimo l’accertamento ai sensi dell’art. 32, comma primo, del d.P.R. n. 600/1973, per assenza di presunzioni gravi, precise e concordanti, qualora il contribuente dimostri la provenienza dei versamenti contestati, ribadendo come...

Leggi dopo
Focus Focus

Riscritte le regole per l'accatastamento dei porti: le conseguenze a fini IMU e TASI

23 Maggio 2018 | di Jacopo Lorenzi

Catasto

Il presente intervento ha lo scopo di analizzare le novità normative introdotte con la Legge di bilancio 2018 in tema di tassazione patrimoniale dei beni immobili ubicati in prossimità dei porti i quali, a determinate condizioni, possono essere accatastati nel gruppo E quali beni esenti da IMU e TASI.

Leggi dopo
News News

I valori OMI non sono sufficienti per rettifica del prezzo di vendita di un immobile

22 Maggio 2018 | di La Redazione

Cass. civ. sez. trib.

Abitazione

La rettifica del prezzo di vendita di un immobile non può essere motivata basandosi sul solo Osservatorio del mercato immobiliare. È quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza del 18 maggio 2018 n. 12269, con la quale i Giudici della Suprema Corte hanno accolto il ricorso presentato dai legali di una S.r.l.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Giudizio tributario, prova testimoniale ammessa

22 Maggio 2018 | di Enzo Di Giacomo

Cass. civ., sez. VI-T

Mezzi di prova

Il potere di introdurre dichiarazioni rese da terzi, con valore di elemento indiziario, va riconosciuto nel giudizio tributario. Il divieto di prova testimoniale di cui all'art. 7 del D.Lgs. n. 546/1992 si riferisce alla prova testimoniale da assumere con le garanzie del contraddittorio e non implica l'impossibilità di utilizzare, ai fini della decisione, le dichiarazioni che gli uffici finanziari sono autorizzati a richiedere ai privati nella fase amministrativa di accertamento.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Accertamento induttivo puro: valido se vi sono incongruenze tra dichiarato e risultato

22 Maggio 2018 | di La Redazione

CTR Marche

Accertamento induttivo

L’Amministrazione finanziaria può ricostruire induttivamente il reddito dell’impresa, ai sensi dell’art. 39 del d.P.R. n. 600/1973 (accertamento induttivo puro), solo allorquando emergano elementi che permettano di accantonare...

Leggi dopo

Pagine